Turchia

 28-01-2017 10.18 - SIRIA - RUSSIA - TURCHIA

Dopo Astana, le manovre di Mosca per diventare l’arbitro supremo del conflitto siriano


Trump firma due decreti per “tenere fuori” dagli Usa i “terroristi”. Priorità ai profughi “cristiani”, sospesi gli ingressi “sine die” dei siriani. Per tre mesi porte bloccate a cittadini irakeni, iraniani, somali, libici, sudanesi e yemeniti. Replica il presidente iraniano: “Non è tempo di muri”. Intanto si discute del futuro della Siria. Sui recenti colloqui di Astana proponiamo la riflessione di un esperto. Per gentile concessione della Jamestown Foundation (traduzione dall’inglese di AsiaNews).  

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39787]

27-01-2017 12.38 - INDONESIA

Rimpatriati 22 indonesiani per legami con l’isis. Fra loro un ex funzionario del governo


L’ex funzionario ha portato la sua famiglia in Turchia per trasformare moglie e figlie in soldatesse dello Stato islamico. A Jakarta si temono infiltrazioni di radicali islamici nel governo. Ad oggi, almeno 1000 indonesiani si trovano in Siria a combattere per lo Stato islamico.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39780]

25-01-2017 11.01 - KAZAKHSTAN - SIRIA

Timida "svolta" i primi colloqui di pace diretti sulla Siria ad Astana


Per la Turchia l'incontro ha accresciuto il livello di “fiducia” fra i due fronti. Esperto russo: “Inizio di un processo” con un risvolto importante dal punto di vista “psicologico”. Ma restano distante le posizioni fra governo e ribelli, in attesa dell’incontro Onu a Ginevra.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39755]

23-01-2017 15.04 - KAZAKHSTAN - SIRIA

Astana: al via i colloqui di pace sulla Siria, “guerra verbale” fra governo e ribelli


Per la prima volta sono presenti delegati governativi e rappresentanti dei gruppi armati. Per volere dei ribelli la prima sessione “non sarà faccia a faccia”: una protesta per il mancato “rispetto” da parte del governo dei termini della tregua. Il capo negoziatore di Damasco parla di atteggiamento “provocatorio” delle opposizioni. Il ruolo della Russia e la svolta turca.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39737]

19-01-2017 08.54 - TURCHIA - RUSSIA - IRAN

Per la prima volta raid aerei congiunti di Russia e Turchia contro l'Isis


Centrate postazioni jihadiste ad al-Bab, cittadina a 20 km dal confine turco. Una collaborazione “inusuale” fra fronti un tempo contrapposti. Portavoce russo: Diversi mezzi coinvolti, operazioni “molto efficaci”. L’Iran contrario alla “ostile” presenza americana ai colloqui di pace di Astana.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39701]

17-01-2017 12.50 - SIRIA - KAZAKHSTAN

Astana, ai colloqui di pace sulla Siria presenti "tutti" i gruppi ribelli


L’incontro nella capitale del Kazakhstan, mediato da Russia e Turchia. Leader ribelle: Partecipiamo per mettere fine ai “crimini” del governo siriano. Assad “ottimista” in vista del raduno. Lavrov: Essenziale “consolidare” il cessate il fuoco, coinvolgere i leader degli oppositori “nel processo politico”.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39682]

16-01-2017 12.40 - TURCHIA

Il Parlamento turco approva in prima battuta la nuova Costituzione in chiave presidenziale


Entro la fine settimana in calendario una seconda votazione. Poi il referendum popolare, che sancirà l’effettiva entrata in vigore. Il governo ha ottenuto i tre quinti necessari grazie al sostegno del partito di estrema destra. I curdi hanno boicottato il voto. Nei giorni scorsi scontri e risse fra i parlamentari.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39671]

14-01-2017 11.00 - KAZAKHSTAN - RUSSIA - USA

Mosca invita la nuova amministrazione Trump ai colloqui di pace sulla Siria ad Astana


Il Cremlino avrebbe bypassato il presidente Obama, mai coinvolto nei lavori di preparazione dell’incontro nella capitale kazaka. In caso di invito, l’amministrazione uscente raccomanda a Trump di “onorare l’impegno”. La Russia favorevole a una partecipazione “più ampia possibile”. Secondo Ankara la presenza degli Stati Uniti è necessaria.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39659]

11-01-2017 12.50 - KAZAKSTAN - SIRIA

Astana: Pronti per la Conferenza di pace sulla Siria, l’opposizione resta divisa


Il Kazakistan si limita a ospitare l’evento e non avrà un ruolo attivo nei colloqui. Confermato il ruolo di primo piano di Russia, Iran e Turchia nella crisi regionale. Erdogan rilancia la partnership con Mosca. All’incontro presenti solo i gruppi di opposizione siriana patrocinati da Ankara. Bloccata la partecipazione di altre delegazioni.  

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39632]

10-01-2017 11.03 - SIRIA

Caritas, a Damasco emergenza idrica: milioni di abitanti senza acqua


Nella capitale sembra di essere tornati “all’età della pietra” senza elettricità, gas e acqua potabile. Esercito governativo e ribelli si contendono il controllo della riserva di Wadi Barada, che rifornisce il 70% della città. I cittadini in fila per ore per fare scorte. Bambini ricoverati per eruzioni cutanee dovute all’uso di acqua contaminata.  

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39617]

03-01-2017 13.19 - TURCHIA

Per le autorità turche la strage di Istanbul è “un messaggio” dei terroristi


La polizie ha diffuso una foto dell’attentatore che potrebbe venire dall’Uzbekistan o dal Kyrgyzstan. Il vice primo ministro Numan Kurtulmus ha dichiarato che lo stato di emergenza – già in vigore al momento dell’attentato – proseguirà fin quando sarà necessario.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39567]

03-01-2017 08.50 - SIRIA

Siria: a rischio la “fragile” tregua, i ribelli pronti a boicottare i colloqui di pace


Il fronte anti-Assad minaccia di sospendere la partecipazione ai preparativi dei colloqui. Le milizie ribelli parlano di “molte e gravi violazioni” al cessate il fuoco. Accuse respinte dai governativi che dicono di rispettare tutti i punti dell’accordo. Fra le aree contese il bastione ribelle di Wadi Barada, essenziale per il rifornimento idrico di Damasco.  

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39561]

01-01-2017 12.18 - VATICANO

Papa: Vicino con la preghiera al popolo turco per il grave attentato a Istanbul


All’Angelus papa Francesco prega per i 39 morti e i 69 feriti dell’attentato terrorista al nightclub Reina di Istanbul. Gli uomini di buona volontà uniti contro il terrorismo. Dire “no” “all’odio e alla violenza e ‘sì’ alla fraternità e alla riconciliazione”. “L’anno sarà buono nella misura in cui ognuno di noi, con l’aiuto di Dio, cercherà di fare il bene giorno per giorno”. Una preghiera alla Madre di Dio per il nuovo anno.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39548]

30-12-2016 08.52 - SIRIA - RUSSIA - TURCHIA

Tiene la tregua fra governo siriano e ribelli. E' "la più seria"


Il cessate il fuoco entrato in vigore a mezzanotte sembra reggere su gran parte del territorio. Focolai di violenze a Idlib e in un settore orientale di Damasco. Analisti ed esperti parlano di tregua “seria” con maggiori possibilità di successo rispetto al passato. Washington esclusa dal tavolo delle trattative.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39533]

29-12-2016 13.14 - SIRIA - TURCHIA - RUSSIA

Putin: raggiunto l’accordo per il cessate il fuoco fra Damasco e i ribelli


Il presidente russo conferma l’accordo fra il regime siriano e l’opposizione armata. Firmati tre documenti, la tregua parte alla mezzanotte di oggi e riguarda “tutto il territorio”. Esclusi lo Stato islamico e altri gruppi jihadisti. Mosca e Ankara rilanciano i colloqui di pace ad Astana. Ma resta irrisolto il nodo sul futuro politico di Assad.    

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39529]

28-12-2016 12.57 - IRAN

Teheran, boom nell’export di prodotti non petroliferi: +10%, per un valore di 31,6 miliardi


La bilancia commerciale registra un saldo positivo di 55 milioni. Le importazioni si sono assestate sui 31,5 miliardi, con un incremento del 4,3%. Fra i beni più esportati il gas naturale, il Gpl e l’olio lubrificante leggero. Fra i partner commerciali prevalgono Cina, Emirati e Turchia. Cresce la partnership economica e commerciale con la Germania.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39518]

23-12-2016 12.44 - SIRIA

Al Bab, la porta di Aleppo, il nuovo fronte di scontro fra turchi, siriani e curdi


Mentre Damasco festeggia la riconquista della seconda città del Paese, i turchi bombardano alle porte della città. Nei raid aerei sono morti 29 civili, fra cui otto bambini. Illesi i miliziani di Daesh. Al Bab il prezzo ceduto alla Turchia per convincere i jihadisti e i ribelli a evacuare Aleppo Est.  

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39487]

21-12-2016 08.52 - SIRIA

Damasco autorizza l’ingresso di 20 osservatori Onu ad Aleppo est


Il governo e diversi partiti hanno accettato la risoluzione del Consiglio di sicurezza, che prevede la presenza di esperti indipendenti. L’obiettivo è favorire l’evacuazione e garantire la distribuzione di aiuti umanitari. Russia, Iran e Turchia lavorano per estendere il più possibile la tregua nei combattimenti.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39458]

20-12-2016 15.07 - VATICANO – GERMANIA - RUSSIA

Papa: cordoglio per gli attentati in Germania e Turchia


Cordoglio per le vittime è espresso in due telegrammi inviati a Putin e all’arcivescovo di Berlino. “Papa Francesco si unisce a tutti gli uomini di buona volontà che s’impegnano affinché la follia omicida del terrorismo non trovi più spazio nel nostro mondo”.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39457]

15-12-2016 08.54 - SIRIA - ONU

Onu: Ad Aleppo i ribelli usano i civili come scudi umani. Forse ritorna l’accordo per l’evacuazione


La Commissione di inchiesta per la Siria afferma che i civili vengono bloccati dall’abbandonare la zona assediata e i ribelli si mescolano alla popolazione civile aumentando il rischio di essere uccisi o feriti. Scuole chiuse divenute depositi di armi. Armi piazzate vicino agli ospedali. Siria, Russia, Turchia, Iran pronti a un nuovo accordo per l’evacuazione di civili e ribelli dagli ultimi quartieri di Aleppo est non ancora conquistati.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39407]

14-12-2016 11.44 - SIRIA

Aleppo: salta la tregua, riprendono i bombardamenti. I massicci traffici di armi


La città è controllata quasi per intero dai governativi. Resta una piccola sacca di resistenza in cui sono asserragliati gli ultimi ribelli e jihadisti. Bloccato il piano di evacuazione mediato da Turchia e Russia; Damasco ha ripreso a colpire. Cibo e aiuti destinati alla popolazione sottratti dai miliziani. Il commercio di armi dall’Europa dell’est ai “ribelli”, con la collaborazione delle nazioni del Golfo.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39401]

12-12-2016 08.54 - TURCHIA


Attentato a Istanbul: le autorità turche arrestano oltre 100 membri del partito filo-curdo


Fra le persone fermate i capi del partito di opposizione filo-curdo Hdp di Istanbul e Ankara. Nell’attacco rivendicato dal Tak, fazione scissionista del Pkk, sono morte 38 persone, di cui 30 poliziotti. Dietro l’attentato le operazioni militari turche nel sud-est del Paese, area a maggioranza curda. La condanna di Onu, Nato e Ue.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39375]

06-12-2016 15.40 - ITALIA -ORTODOSSI

Bartolomeo: i cristiani non possono essere indifferenti davanti a migranti e fondamentalismo


Il Patriarca ecumenico ha assistito alla messa nella basilica di san Nicola, a Bari. “Non possiamo tacere davanti allo scandalo della mercificazione dell’essere umano, del fondamentalismo religioso che pretende di agire nel nome di Dio, dello sfruttamento dell’uomo sull’uomo e del depauperamento delle risorse naturali a vantaggio di pochi e a svantaggio di molti, soprattutto dei più poveri”.

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39337]

18-11-2016 08.56 - TURCHIA

Turchia, nuove purghe post golpe: arrestati 103 accademici, cacciati due sindaci


La magistratura di Istanbul ha emesso un mandato di cattura per un centinaio di docenti del politecnico di Yildiz. Su di loro l’accusa di simpatie per il predicatore islamico Gülen. A Mardin, nel sud-est del Paese, rimossi due sindaci con l’accusa di corruzione. Uno di essi è una donna cristiana aramea. Entrambi sono stati sostituiti da un funzionario vicino ad Ankara.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39170]

15-11-2016 11.30 - TURCHIA

Presidenzialismo, islamizzazione, lotta ai curdi: la strada di Erdogan per il potere


Il partito di opposizione curdo Hdp è stato il solo a contrastare in Parlamento il piano di modifica istituzionale del Paese. Il voto sulla riforma dovrebbe svolgersi ad aprile 2017. In caso di vittoria nelle mani di Erdogan un accentramento di poteri unico. La lira turca paga l’instabilità e perde il 6% sul dollaro in un mese. La politica di repressione post-golpe colpisce anche la scuola.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39140]

10-11-2016 08.54 - TURCHIA - ONU

Ankara arresta un giudice turco all’Onu, in violazione dell’immunità diplomatica


Aydin Sedaf Akay è stato fermato il 21 settembre scorso, per presunti legami con gli autori del tentato golpe di luglio. Egli è un componente del tribunale internazionale sui crimini di guerra nella ex Jugoslavia e Rwanda. Le autorità turche hanno negato la visita in carcere. Il suo arresto ha causato il blocco del processo di appello contro un criminale di guerra.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39096]

07-11-2016 11.50 - TURCHIA

Il "Sultano" Erdoğan rischia di trascinare la Turchia in una guerra civile


Alta tensione dopo l’arresto dei vertici del partito di opposizione curdo. Un deputato armeno cancella un viaggio in Francia per seguire l’evolversi della situazione. E denuncia “il colpo di Stato” in atto contro “diritti e pluralismo”. Le politiche anti-curde del presidente e le analogie con la fase che ha preceduto il genocidio nel 1915. Dal carcere Demirtas parla di “detenzione illegale”.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39065]

07-11-2016 08.56 - SIRIA

Offensiva arabo-curda per riconquistare Raqqa, roccaforte dello Stato islamico


Nelle operazioni impegnate milizie curde e forze arabe, sostenute dai raid aerei della coalizione Usa. Per Daesh la perdita di  Raqqa (e Mosul) significa la sua fine. A Raqqa quadro “più complicato” che a Mosul.  L'esclusione della Turchia.  

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39061]

05-11-2016 11.20 - TURCHIA

Repressione interna e sogni neo-ottomani di Ankara preoccupano la comunità internazionale


Un tribunale ha ordinato la custodia cautelare in attesa di processo per nove giornalisti. In carcere anche i vertici del principale partito di opposizione curdo. Ankara accusa il Pkk dell’attacco di ieri a Diyarbakir, rivendicato dallo Stato islamico. Preoccupazione in Occidente per le migliaia di arresti, la democrazia è “al collasso”. Aleppo, Raqqa e Mosul nel mirino dell’espansionismo turco.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39055]

04-11-2016 08.56 - TURCHIA

Esplosione a Diyarbakir dopo l’arresto di due leader filo-curdi


Almeno 20 i feriti nello scoppio, due dei quali in modo grave. L’esplosione avvenuta nei pressi di una caserma di polizia nel distretto di Baglar. In precedenza le forze di sicurezza avevano fermato Selahattin Demirtas e Figen Yuksekdag. Prorogato lo stato di emergenza. Mandato di arresto per 137 professori universitari, sospettati di legami con il predicatore islamico Gülen.   

[http://www.asianews.it/index.php?idn=1&art=39041]


Il premier turco Binali Yildirim ha detto che la Gran Bretagna e la Turchia firmeranno un trattato di libero scambio commerciale una volta che il processo innescato dal referendum sulla Brexit sarà completato. Una sorta di prova generale, dunque, di come la Gran Bretagna prefigura il suo futuro una volta che il processo di uscita dalla Ue sarà completato. La promessa di un nuovo trattato bilaterale sul Bosforo è stata fatta in occasione della visita del premier britannico Theresa May ad Ankara di ritorno da Washington dove aveva incontrato il nuovo presidente americano Donald Trump.
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato di voler portare l’attuale livello di interscambio commerciale tra Londra ed Ankara dagli attuali 15,6 miliardi di dollari a 20 miliardi di dollari nel più breve tempo possibile.
Il primo ministro britannico Theresa May, che venerdì è stato il primo leader straniero ad incontrare Trump alla Casa Bianca, è giunta oggi in
Turchia per una serie di incontri tra cui appunto il presidente Recep Tayyip Erdogan ed il premier Binali Yildirim. I colloqui ad Ankara si sono concentrati sulla collaborazione commerciale tra i due paesi anche in vista della Brexit, sulla
cooperazione per la sicurezza e la lotta al terrorismo.
Tra i nodi affrontati nei colloqui pure quello dei diritti umani e delle libertà civili alla luce del tentato colpo di stato del 15 luglio scorso in Turchia. L'ufficio della May ha fatto sapere che la Gran Bretagna ha esortato Ankara a «garantire una risposta proporzionata, giustificata e in linea con gli obblighi internazionali sui diritti umani». Tra i temi al centro del colloquio tra il primo ministro britannico May e il presidente Erdogan ad Ankara anche la crisi siriana ed il processo di riunificazione di Cipro dove la Gran Bretagna, ex potenza coloniale dell’isola, ha ancora una importante e strategica base militare mentre la Turchia mantiene dal 1974 un corpo di spedizione militare di 40mila uomini.
Quanto alla repressione in corso nel paese dopo il fallito golpe, va registrato che circa 40 soldati turchi di alto rango che hanno lavorato presso le strutture della Nato in Germania e che erano stati sospesi dopo il fallito colpo di stato in Turchia nel mese di luglio, hanno chiesto asilo in Germania. Lo riportano il magazine Der Spiegel e l’emittente tv ARD. La Turchia aveva minacciato recentemente di cancellare l'accordo di riammissione dei migranti firmato con la Grecia e con l'Unione europea dopo il rifiuto della Corte suprema di Atene di estradare otto militari turchi accusati da Ankara di aver preso parte al fallito golpe. «Prenderemo le misure necessarie, ivi compresa l'annullamento di questo accordo di riammissione», ha dichiarato il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu in un'intervista alla tv pubblica turca TRT .

La Turchia e la Gran Bretagna hanno firmato anche un accordo per costruire insieme jet da combattimento. L'intesa commerciale ha il valore di 125,5
milioni di dollari. L'accordo sulla costruzione dei jet «sottolinea ancora una
volta - ha detto May - che la Gran Bretagna è una nazione grande, globale e aperta al commercio ... E segna l'inizio di un rapporto commerciale nuovo e più profondo con la Turchia, in grado di garantire i posti di lavoro britannici e turchi e prosperità per i decenni a venire».

Turchia-Gb: accordo su costruzione jet - Europa - ANSA.it

www.ansa.it › Mondo › Europa
18 ore fa - La Turchia e la Gran Bretagna hanno firmato, durante la visita della premier ... ad Ankara, un accordo per costruire insieme jet da combattimento.

Ankara promette un trattato di libero scambio con Londra ma dopo Brexit

mobile.ilsole24ore.com/.../ankara-promette-trattato-libero-scambio-londra-ma-brexit-...
17 ore fa - La Turchia e la Gran Bretagna hanno firmato anche un accordo per costruire insieme jet da combattimento. L'intesa commerciale ha il valore di ...

Turchia-Gb: accordo su costruzione jet | La Voce d'Italia

https://voce.com.ve/2017/01/28/218811/turchia-gb-accordo-su-costruzione-jet/
18 ore fa - (ANSA) – ANKARA, 28 GEN – La Turchia e la Gran Bretagna hanno firmato, durante la visita della premier britannica Theresa May ad Ankara, ...

Turchia-Gb: accordo su costruzione jet - Libero Gossip

gossip.libero.it/focus/40363932/turchia-gb-accordo-su...jet/turchia-accordo/?type=
17 ore fa - Theresa May ad Ankara, un accordo per costruire insieme jet da ... TEMI CORRELATI: turchia ankara gran bretagna erdogan theresa may ...

Turchia-Gb: accordo su costruzione jet - Venti4ore

https://venti4ore.com/turchia-gb-accordo-su-costruzione-jet/
18 ore fa - La Turchìa e la Gran Bretagna hanno fìrmato, durante la vìsìta della premìer brìtannìca Theresa May ad Ankara, un accordo per costruìre ...

Jet russo, USA: abbattimento deciso dalla Turchia - Sputnik Italia

https://it.sputniknews.com/mondo/201511301638017-Su24-Turchia-decisione/
30 nov 2015 - Da tempo i rappresentanti diplomatici della Gran Bretagna hanno assunto un atteggiamento da “primi nella classe” nel voler dare lezioni a tutto ...
30 nov 2015 - Putin: la Turchia ha abbattuto il jet per coprire i suoi traffici con l'Isis ... «votare» sui raid aerei da parte della Gran Bretagna in Siria contro l'Isis.
05 ott 2015 - Un jet russo di ritorno da un bombardamento in Siria è entrato per otto chilometri nel confine della Turchia e ha violato lo spazio aereo.

Jet russo abbattuto dalla Turchia, Mosca apre la scatola nera in diretta tv

www.ilmessaggero.it/.../jet_russo_abbattuto_scatola_nera_diretta_tv-1435624.html
18 dic 2015 - Mosca fa sapere che gli esperti di Cina e Gran Bretagna hanno deciso di ... tv l'apertura della scatola nera del jet russo abbattuto dalla Turchia.


La Turchia e la Gran Bretagna hanno firmato, durante la visita della premier britannica Theresa May ad Ankara, un accordo per costruire insieme jet da combattimento. L'intesa commerciale ha il valore di 125,5 milioni di dollari.
    May ha incontrato il presidente turco Recep Tayyp Erdogan e altre personalità turche, chiedendo anche che la Turchia si impegni per la democrazia e per il rispetto dei diritti umani.
    I due Paesi si sono anche accordati per avviare i lavori preparatori di un accordo commerciale successivo all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea e hanno discusso su come aumentare la cooperazione in materia di sicurezza e antiterrorismo.
    L'accordo sulla costruzione dei jet "sottolinea ancora una volta - ha detto May - che la Gran Bretagna è una nazione grande, globale e aperta al commercio ... E segna l'inizio di un rapporto commerciale nuovo e più profondo con la Turchia, in grado di garantire i posti di lavoro britannici e turchi e prosperità per i decenni a venire".

Turchia, Erdogan incontra il primo ministro britannico Theresa May

© AP Photo/ Francois Mori
Mondo
URL abbreviato
528712

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha incontrato oggi il primo ministro britannico Theresa May. Lo riferisce l’ufficio stampa della presidenza turca.

L'incontro è avvenuto nel palazzo presidenziale di Ankara.
«Abbiamo discusso della situazione in Siria e Iraq, la cooperazione nel quadro dei negoziati di Astana e la continuazione del processo di Ginevra», ha detto Erdogan ai giornalisti dopo l'incontro con la May.
Il primo ministro britannico ha aggiunto di aver affrontato con Erdogan anche la questione di Cipro.
«Abbiamo discusso con il presidente dei negoziati su Cipro e l'intenzione di raggiungere una soluzione accettabile», ha spiegato la May.
Stando al programma, la May dovrebbe incontrare anche il primo ministro Binali Yildirim al quale seguirà una conferenza stampa congiunta.

Correlati:

Russia, May: lavorare per cooperazione, non per conflitto

UK, May: Cina, Brasile e Stati del Golfo interessati ad accordi di libero scambio con noi

Theresa May pronta ad una Brexit “estrema”



8-01-2017 18:16Mondo

Turchia-Gb: accordo su costruzione jet

La Turchia e la Gran Bretagna hanno firmato, durante la visita della premier britannica Theresa
2News
28-01-2017 18:42Mondo

Trump cita 11/9,scorda Paesi attentatori

quali possiede asset. "Omessa" anche la Turchia (dove Trump ha due grattacieli), Paese a maggioranza
3News
27-01-2017 10:53Emilia Romagna

Industria: Emicon acquisisce Hidros

principali mercati internazionali tra cui Russia, Emirati Arabi, Turchia e Regno Unito, l'azienda mostra un
4ASS
27-01-2017 17:25Friuli Venezia Giulia

Porti: i punti di forza dello scalo di Trieste

-Turchia lascia una carbon footprint 2,7 a dispetto di uno 0,9 per un trasporto Vienna-Trieste-Turchia
5News
28-01-2017 08:42Mondo

May oggi in Turchia, incontra Erdogan

incontrare Donald Trump alla Casa Bianca, è attesa oggi in Turchia per un incontro con il presidente Recep
6ASS
27-01-2017 17:25Rubriche

Porti: i punti di forza dello scalo di Trieste

-Turchia lascia una carbon footprint 2,7 a dispetto di uno 0,9 per un trasporto Vienna-Trieste-Turchia
7News
27-01-2017 14:23Tecnologia

Apple Academy, altri 100 studenti al campus Federico II

studenti provenienti da tutta Italia si uniscono agli altri che arrivano dalla Moldavia, Messico, Turchia e
8News
27-01-2017 14:29Campania

Apple Academy:arrivano altri 100 allievi

tutta Italia si uniscono agli altri che arrivano dalla Moldavia, Messico, Turchia e Germania, e portano
9News
27-01-2017 11:43Mondo

Nobel letteratura contro Erdogan

scrittori contro la repressione degli intellettuali nella Turchia di Erdogan dopo il fallito golpe
10News
27-01-2017 11:23Mondo

Turchia richiede estradizione a Grecia

Il ministero della Giustizia di Ankara ha inviato alle autorità di Atene una nuova richiesta di estradizione per gli otto militari turchi fuggiti in Grecia con un elicottero dell'esercito dopo il fallito golpe del 15 luglio scorso.
11News
27-01-2017 11:09Mondo

Turchia:Nobel letteratura contro Erdogan

scrittori contro la repressione degli intellettuali nella Turchia di Erdogan dopo il fallito golpe
12News
27-01-2017 10:53Rubriche

Industria: Emicon acquisisce Hidros

principali mercati internazionali tra cui Russia, Emirati Arabi, Turchia e Regno Unito, l'azienda mostra un